Festività ed Eventi

Festività ed eventi a Castiglione in Teverina.

Clicca nelle immagini per andare nella pagina dell’evento

6x3-2015

Festa del Vino

Da decenni, ogni anno, a Castiglione in Teverina si perpetua nel centro storico, trasformato in un palcoscenico urbano, l’esaltazione del prodotto che identifica da sempre il territorio della Teverina: il vino.

E‘ qui infatti che la volontà divina di Bacco, dio della vite e del vino, ha reso ottimali le condizioni affinché fosse il luogo ideale per la produzione di ottimi vini. Sono molteplici le testimonianze e gli aneddoti che nel corso dei secoli costellano il legame tra il vino e la Teverina, oggi raccolti e allestiti all’interno del MUVIS, il Museo del Vino e delle Scienze agroalimentari, ricavato nelle storiche cantine Vaselli ubicate nel centro del paese.

Un rapporto indissolubile che affonda le sue radici nella civiltà degli etruschi e che vede oggi alcune produzioni vinicole ai vertici delle classifiche nazionali.

La Festa del Vino di Castiglione in Teverina dunque come occasione ideale, per conoscere le aziende vitivinicole e scoprire le loro cantine; degustando i loro vini abbinati alle tipicità gastronomiche della Teverina e presentati da esperti sommeliers nazionali, nella suggestiva e maestosa cornice del Museo del vino.

Le cinque giornate della rassegna, giunta quest’anno alla XXVI edizione, saranno scandite da un ricco programma in cui non mancheranno i momenti di intrattenimento con mostre, folklore e spettacoli nelle lunghe serate nel centro storico.

Fari puntati, dunque, sulle piazzette e tra le viuzze del Borgo medievale dove si potrà degustare il vino ma anche assaporare i prodotti gastronomici della tradizione contadina nelle numerose taverne, ascoltare musica, ballare e far nuove conoscenze in un atmosfera di allegria e fratellanza.

 

b06b98_bc74201aa95b46e89e92d7568e9b19aa

S. Martino Olio Funghi e Vino

San Martino di Tours, nato nel 316 dopo Cristo, è molto popolare tanto in Italia quanto in Francia. Figlio di genitori paganifu educato a Pavia e avviato alla carriera militare, come voleva la tradizione di famiglia. Non aveva ancora vent’anni, quando durante una ronda, alle porte della città di Amiens, un giorno di Novembre incontrò un povero che tremava per il freddo. Impietosito e non avendo nulla da dargli, si tolse il mantello dalle spalle e lo divise in due, lasciandone metà al mendicante. La leggenda vuole che Dio, colpito dal gesto di carità di Martino, volle premiarlo riscaldando miracolosamente il clima e regalando agli uomini qualche tiepida giornata di sole proprio a metà novembre, per quella che diventerà “l’Estate di San Martino”.

 

E proprio in queste giornate, Castiglione festeggia i suoi prodotti tipici ed invita tutti a gustare i funghi e l’ottimo vino.
Ogni anno che passa la Festa di San Martino Funghi e Vino continua a crescere e ad attirare visitatori sempre più numerosi e desiderosi di trascorrere una giornata serena allietata dalla buona cucina nostrana, dal vino vecchio e nuovo, da musica e balli.

E per le vie del borgo “dal ribbollir dè tini, va l’aspro odor de i vini l’anime rallegrar”, come il Carducci ha ben celebrato in poesia.

p005_1_00

Festa della “Trebbiatura”

Per il secondo anno consecutivo si rinnova il tradizionale appuntamento con la festa della “Trebbiatura” organizzata dal Comitato Festeggiamenti SS. Crocifisso in collaborazione con la Pro Loco Castiglione e patrocinata dall’Amministrazione Comunale.

Nei Giorni 8 e 9 Luglio la campagna con il centro storico del paese si animano del profumo e dei colori dorati del grano, del sudore degli uomini nei campi, del rumore incessante del trattore che azione la “Trebbia” e di quello assordate della sirena che segna i Cento quntali.
La sera l’aia prende vita con tutti i suoi protagonisti, i quali, dopo aver imbandito la tavola, aver mangiato cibi genuini e bevuto dell’ottimo vino si esibiscono in giochi e balli tradizionali per scrollarsi di dosso le fatiche del giorno e creare così un clima di serenità e spensieratezza.

Di impatto ed a far da cornice alla manifestazione oltre che al centro storico medioevale c’è lo splendido panorama della valle dei “Calanchi” da un lato e della valle del “Tevere” dall’altro.
Insomma possiamo ancora una volta affermare che
Castiglione in Teverina è un paese da gustare …….

sscrocifisso

Festeggiamento SS. Crocifisso

Scultura artistica lignea. Dai libri della Confraternita della Misericordia e dai protocolli notarili consultati non è stata trovata alcuna traccia riguardante la data di esecuzione né il nome dello scultore. Fondamentali per la sua datazione sono stati i particolari emersi durante la fase del restauro che hanno permesso su indagine iconografica confermare il XVI secolo come l’anno di esecuzione. Da oltre tre secoli la venerata immagine del S.S. Crocefisso è al centro della fede del popolo di Castiglione in Teverina. Questa fede si manifesta nel massimo della sua solennità il 3 Maggio di ogni anno quando tutti i castiglionesi, anche coloro che sono lontani, sentono la necessità di riunirsi ai piedi della sacra immagine.

castiglione-in-teverina